mercoledì 21 giugno 2017

Chips di finocchio (fennel chips)

Chips di finocchio: croccano per davvero e sono adatte veramente a tutti.

Questi sono 300gr di finocchio crudo e vi assicuro che sono andati via proprio come patatine.
- Tagliate a listarelle sottili un finocchio, quindi lavatelo e cuocete in vaporiera/acqua bollente per 7/8 min.
- Prendete il piatto crips o pizza del microonde e dopo averlo riscaldato cuocete per 15 min. A piacere, salate e mangiate.

Se non avete la funzione del micro, provate ad usare un wattaggio alto aprendo di tanto in tanto per far uscire il vapore.
Se avete lessato il finocchio, asciugatelo bene o allungherete di molto i tempi di cottura (o verranno morbidi)
Nulla vi vieta di usare il forno tradizionale, ma fate i vostri esperimenti.



Per essere sempre aggiornati sui miei esperimenti, vi ricordo di seguirmi su instagram.
Aggiungete m_pansy oppure cliccate sul tasto instagram qui a destra :)

giovedì 25 maggio 2017

Dorayaki light e no carb


Se avete la mia età, sarete sicuramente cresciuti a pane e Doraemon. Questa mattina, dopo la ricarica di carboidrati di ieri, mi sono svegliata con la voglia di qualcosa tipo pancakes, ma non proprio pancakes. 
Poi mi sono venuti in mente loro: i dorayaki.
Poi mi sono ricordata che oggi ho i carbo bassi.
Poi niente, mi sono messa in cucina, ed ecco qui.

Per 6/7 piccoli dorayaki (un cucchiaio di composto ognuno) vi servirà


75gr di proteine del siero del latte
10gr di vitafiber in polvere
12gr di albume disidratato
100ml di acqua
1cno di lievito istantaneo
dolcificante termostabile a piacere



Il procedimento è sempre lo stesso: in una ciotola setacciate le proteine tutte, il vitafiber ed il lievito. Quindi aggiungete l'acqua a filo avendo cura di non aggiungerne ulteriormente se non assorbita. La capacità di assorbimento varia da prodotto a prodotto, quindi fate piano e andate ad occhio.
A piacere aggiungete qualche grammo di dolcificante. 


Il composto dovrà avere una consistenza filante, dovrà "scrivere". Lasciate riposare cinque minuti e vedrete comparire delle bollicine in superficie. Quindi riscaldate bene la vostra padella antiaderente (o un testo) e versate un cucchiaio di composto. Dovranno cuocere a fuoco basso e quando vedete comparire delle piccole bolle, girate e fate cuocere dall'altro lato.

Io li ho gustati con una crema di nocciole e cacao.




mercoledì 10 maggio 2017

Duplo proteico low carb

Avete mai fatto le barrette proteiche in casa? Ho imparato a farle (e a maneggiare l'isomalto) grazie alla ricetta di LeFitChef. Oggi però, ho deciso di stravolgere un po' le dosi e vedere cosa ne usciva, puntando ad una mini barretta golosa che avesse la connotazione adatta ad uno snack: un mio snack.
Poche calorie, pochi grassi, 1.5gr di carboidrati (di cui solo 0.3 di zuccheri) e quasi 15gr di proteine.

Naturalmente i valori cambiano se usate ingredienti diversi da quelli in elenco, ma basterà ricalcolare tutto con un'applicazione come MyFitnessPal per adattare la ricetta ai vostri macros.

Per 4 barrette (circa 25gr ognuna)

35gr di Hydrobeef al cioccolato e caramello
30gr di whey isolate
15gr di vitafiber in polvere
aroma nocciola
10gr di cacao in polvere amaro per la copertura


Fate uno sciroppo facendo bollire per qualche minuto il vitafiber con il doppio dell'acqua.
In una ciotola unite le proteine e l'aroma nocciola, quindi fate intiepidire lo sciroppo e versatelo nelle polveri: maneggiate con cura amalgamando il tutto.
Create un panetto che dividerete in quattro. Date la forma alle vostre barrette.
A parte sciogliete il cacao in polvere in poca acqua e rotolateci le barrette. Lasciate asciugare per qualche ora in frigo.


Per 1 barretta

81kcal
14.6 P
1.5 C (0.3 zuccheri)
1.1 F





domenica 23 aprile 2017

Muffin alle mele


Questo è l'ennesimo muffin alle mele proteico e lowcarb che troverete in rete. Solitamente quando devo smaltire delle mele ed ho voglia di torta, mi affido a quella di LeFitChef , ma l'idea mi è venuta dopo una mezza nottata insonne e non avevo le uova in frigorifero.
Rapido check in dispensa ed ho messo su tre muffin profumati e sani.
Come al solito in questo blog, non troverete traccia di zucchero e gli unici carboidrati saranno quelli provenienti dalla mela e da poca farina integrale. Il resto sono fibre.


Per tre muffin


60gr di proteine del siero del latte senza aroma (ma se avete quelle a vaniglia o mela ancora meglio)
40gr di farina integrale (o avena)

30gr di vitafiber in polvere
18gr di burro light 
70gr mela (ho usato una golden prossima alla morte)
70ml di acqua
pizzico di sale
cannella
aroma vaniglia
zest di limone
3gr lievito istantaneo per dolci




In una ciotola setacciate bene le proteine e la farina, aggiungendo il pizzico di sale, la cannella, la vaniglia ed il lievito. Aggiungete anche la zest di limone.
Nel frattempo tagliate a pezzetti la mela e irroratela di succo di limone di modo che non annerisca.
Fate uno sciroppo con il vitafiber e l'acqua, quindi unite la noce di burro nella ciotola delle polveri e piano aggiungete lo sciroppo.
Mescolate bene tutto, scolate le mele e unitele al tutto.

Intanto avrete acceso il forno a 170°. Mettete il composto nei pirottini e infornate per almeno 20min. Prova stecchino richiesta.





I macros possono cambiare con gli ingredienti che usate. I miei sono:

-per muffin-

kcal 175
Carboidrati 12.6 di cui
                2.8 zuccheri
              10.9 fibre


Grassi 4.1
Proteine 18.1

giovedì 20 aprile 2017

Pasta frolla proteica (senza grassi e carbo) - ricetta originale di LeFitChef



Questa è una di quelle ricette spudoratamente e soprattutto pedissequamente copiato. Ma è troppo bella per perderla nel limbo e quindi me la segno.
Trovate l'originale qui , sul sito di LeFitChef dove potete trovare molte altre ricette adatte alla vostra alimentazione.

Come per la pasta frolla tradizionale, questa può essere la base per molte preparazioni: per me è stata la prima volta ed ho deciso di sfornare delle semplici tartellette mignon guarnite successivamente con una finta ganache al caffè e cacao (caffè solubile, cacao, acqua e guar) e altre con gelatina di orzata (sciroppo per orzata senza zucchero, acqua e guar) e fragole.

La mia versione prevede


30gr di vitafiber
30gr di proteine del siero senza aroma
30gr di acqua
buccia di limone
4 gocce di dolcificante liquido

Sciogliete il vitafiber nell'acqua, quindi mettete sul fuoco fino ad ebollizione o fino a quando si sarà creato uno sciroppo. Unite le proteine, la buccia di limone ed il dolcificante. Incorporate bene quindi trasferite tutto su una base coperta con carta forno poiché il composto sarà molto appiccicoso. Lavorate come una normale pasta frolla e cuocete in forno a 175° per dieci minuti o fin tanto il biscotto sarà dorato.




venerdì 14 aprile 2017

Finta bavarese light

Sembrerebbe una bavarese, ma non lo è. Non ha un solo ingrediente che possa dirsi proprio della bavarese, ma è un dolce fresco, senza grassi e con pochi carboidrati che vi verrà utile ad uopo.
Il confronto è presto fatto: la vera bavarese usa la panna, i tuorli e molto zucchero. Qui manca praticamente tutto. Al suo posto useremo:
latte scremato 0.1% (ma se avete grassi da spendere, usate pure quello intero)
1gr di gomma di guar
essenza di vaniglia
tic o dolcificante a zero calorie


Vi conviene preparare il vostro dessert con un po' di ore di anticipo: più tempo passerà in frigo, più la consistenza sarà esattamente quella della bavarese. Nessuna cottura, dovrete semplicemente miscelare bene il grammo di guar in 150gr di latte precedentemente aromatizzato con l'essenza di vaniglia. Questa operazione è semplice, ma dovete essere molto accorti per non creare grumi.
Versate tutto in un bicchiere o nel recipiente in cui vorrete gustarlo e fate riposare in frigo per almeno un paio di ore.

lunedì 27 marzo 2017

Penne CiaoCarb con le verdure

Un bel piatto di pasta non ha mai ucciso nessuno. Men che meno una bilancia è morta dopo aver pesato qualcuno che mangia pasta in maniera equilibrata. Tuttavia ci sono momenti nella vita di chi si allena (momenti della giornata o periodi più lunghi) in cui un piatto di pasta è proibitivo per l'introito di carboidrati.

Ad esempio oggi, dopo un bell'allenamento, ho sentito il bisogno di ricaricare con una buona quota di glucidi. Bene, tutto bene: mi sono sentita rinata, ma non avrei potuto mangiarne altri a pranzo.
E' proprio per queste esigenze che ho scelto di fare una scorta di pasta proteica. Oggi ho preparato e mangiato le penne di CiaoCarb (le Protopasta).

Voglio essere sincera: quando le ho viste nel pacco ho pensato fossero troppo piccine (tra l'altro sono etichettate come pennette, quindi sarebbero andate comunque bene) e già mi vedevo a piangere di fame con la mia porzione da 50gr. In realtà la resa è più che soddisfacente. Mantiene bene la cottura (12min al dente per me) anche dopo che l'ho mantecata con il sugo di verdure.
Il sapore è simile a quello di una pasta integrale e vi sfido a farla scuocere.

Volevo capire le reali potenzialità di questa pasta, quindi l'ho cotta con un sugo davvero semplice:

100gr melanzana
100gr zucchina
1cno di pomodoro concentrato
1cucchiaio di olio evo
aglio
basilico fresco

50gr di protopasta



Ho preparato il sugo mettendo in padella lo spicchio di aglio, le melanzane e le zucchine tagliate a cubetti. Ho fatto stufare con il coperchio a fuoco basso, quindi dopo una decina di minuti ho unito il pomodoro concentrato sciolto in poca acqua. Un paio di minuti ed ho scoperchiato ed alzato la fiamma. Ho leggermente salato ed ho lasciato ridurre. Nel frattempo ho messo su la pentola ed ho cotto la mia pasta.
Quando tutto era pronto, ho scolato la pasta e l'ho mantecata in padella con un cucchiaio di olio extravergine di oliva aggiungendo il basilico fresco alla fine.

Essendo una pasta iperproteica non ho avuto bisogno di aggiungere ulteriore proteina al mio pranzo. Con 30gr di proteine per la porzione da 50gr di pasta, ho soddisfatto a meraviglia il mio fabbisogno.
Ed anche il mio gusto, mantenendo comunque i carboidrati bassissimi al pari di poco più di una galletta di riso.



I valori nutrizionali completi

Per 100 g di prodotto:
Valore energetico 1356 kJ - 324 kcal
Proteine 60 g
Carboidrati 14,20 g
di cui zuccheri 1 g
Grassi 3,0 g
di cui saturi 0,54 g
Fibre 8 g
Sale 1,35 g
 di cui sodio 540 mg